Kasper Dolberg, il Cigno di Danimarca

United_Kingdom Click here to read the English version of this article

ll Mondiale è per tradizione una vetrina importante per molti giovani. Con il calcio d’inizio ormai prossimo, l’ultimo viaggio pre-mondiale di The Cult of Calcio è alla scoperta dei 10 migliori Under 25 da seguire durante la rassegna iridata, in ordine di apparazione…

***

E’ un po’ una maledizione con cui devono fare i conti i giovani attaccanti che vestono la maglia dell’Ajax. Essere paragonati a Marco Van Basten. Non è sfuggito a questa regola neanche Kasper Dolberg. Anche perché il giovane centravanti dei lancieri ricorda anche fisicamente l’indimenticato fuoriclasse del Milan e della Nazionale olandese.

Un’estate fa Dolberg era sulla bocca di tutti. L’Ajax aveva giocato, e perso, la finale di Europa League contro il Manchester United. Dolberg aveva segnato 23 gol in 46 presenze stagionali. Il tutto a neanche 20 anni. Sì, perché Kasper è nato il 6 ottobre 1997, a Silkeborg in Danimarca.

Il suo nome è stato accostato a anche a Napoli e Milan. Il diesse rossonero Massimiliano Mirabelli lo ha seguito molto da vicino. In questa stagione c’è stato un comprensibile arretramento. Solo 8 gol in 25 presenze, anche perché ha dovuto fare i conti con diversi infortuni. Nonostante questo è arrivata la convocazione per il Mondiale di Russia.

La Danimarca è inserita nel Gruppo C, insieme a Francia, Perù e Australia. Dando per scontata la qualificazione dei galletti, sarà bagarre per il secondo posto. Dolberg parte indietro nelle gerarchie dell’attacco danese. Davanti a lui c’è Nicolai Jorgensen, centravanti del Feyenoord. Un campionato del mondo è una straordinaria opportunità per un giovane calciatore come Dolberg. Uno che segna e che fa segnare. Uno che può far parlare molto di sé.

L’Ajax punterà ancora forte su di lui in futuro. Come sempre i Lancieri sono il posto ideale per crescere senza troppe ansie. L’Europa l’ha scoperto molto presto. Ora anche il mondo potrebbe accorgersi di Dolberg. In una Danimarca che cerca gli eredi del miracolo degli Europei del 1992. La Russia potrebbe essere il luogo di un altra impresa.

D’altronde non credere alle favole nella terra di Lev Tolstoj sarebbe da miscredenti. Ecco dunque Dolberg, l’anatroccolo che vuole diventare cigno. Proprio come Van Basten.

Dutch Eredivisie"Ajax v Roda JC"
Kasper Dolberg ha trovato nell’Ajax l’ambiente ideale per crescere senza troppe pressioni. Ma per quanto ancora i Lancieri riusciranno a trattenerlo?

Clicca qui per sapere quali altri giovani tenere d’occhio in Russia:
Aleksandr Golovin, il giovane zar che fa sperare la Russia
Giorgian De Arrascaeta, è lui l’erede di Schiaffino e Francescoli?
Goncalo Guedes, piccoli Ronaldo crescono

 

 

 

 

 

Leave a Reply